Home » Approfondimenti sulla salute » Come bruciare i grassi

Come bruciare i grassi

Non siete soddisfatti del vostro fisico e cercate un modo per bruciare grassi più velocemente? Una dieta equilibrata e tanta attività fisica si sa, sono la base per un corpo in forma. Con questa guida, tuttavia, prenderemo in esame i tanti modi per bruciare grassi in maniera efficace e naturale.

Allena la forza

Gli esercizi di sollevamento pesi sono funzionali per la perdita di peso, come dimostrato da alcune ricerche. Oltre ai benefici apportati a tutto il corpo, l’allenamento della forza porta ad una drastica riduzione del grasso viscerale, cioè la parte di tessuto adiposo collocata all’interno della cavità addominale, che è il grasso più pericoloso il cui eccesso può portare a malattie cardiovascolari e diabete di tipo II.
Un allenamento costante per dieci settimane e fatto nel modo giusto, infine, aumenta le calorie bruciate del 7 per cento.

Segui una dieta proteica

Una dieta ricca di proteine porta ad una diminuzione dell’appetito e del grasso viscerale, oltre che ad un aumento delle calorie bruciate.
Questa dieta, inoltre, stimola il metabolismo e permette di perdere peso senza che la massa muscolare sia compromessa.
Ma quali alimenti è preferibile assumere? Partiamo dalla carne magra, come pollo o tacchino, dal pesce, uova e latticini con ridotto contenuto di grassi, alle verdure come soia, broccoli e spinaci e prodotti a base di soia. Da evitare, invece, dolciumi e caramelle, pasta, patate e prodotti da forno. È importante sottolineare che, per iniziare qualsiasi tipo di dieta, ci si deve rivolgere esclusivamente a dietologi e nutrizionisti, i quali hanno le giuste competenze per seguire chi vuole migliorare il proprio fisico a partire dall’alimentazione.

Migliora e aumenta le ore di sonno

Non tutti ne sono a conoscenza, ma dormire di più può essere una tattica per bruciare più grassi. Uno dei motivi che rendono il sonno un aiuto per chi vuole dimagrire è l’aumento della produzione di leptina e la riduzione della grelina: il primo è un ormone che aumenta il senso di sazietà, il secondo, al contrario, stimola l’appetito. Dormire poco, concludendo, non solo fa male ma porta ad una riduzione dei livelli di leptina nell’organismo.

Aggiungi aceto alla tua dieta

Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che aggiungere aceto di mele nei piatti è estremamente efficace per perdere peso: questo, infatti, contiene importantissime sostanze come sali minerali, vitamine, enzimi e acidi della frutta, che apportano molti benefici all’organismo.

L’aceto di mele, infatti:

  • aumenta il senso di sazietà;
  • è ricco di antiossidanti;
  • apporta benefici, tra l’altro, a pelle e capelli.

Pertanto, dal 1958 l’aceto è particolarmente utilizzato nelle diete dimagranti in quanto elimina le tossine, pulisce fegato e intestino, stimola il metabolismo ed è ipocalorico.
È bene specificare che per ottenere i risultati desiderati e massimizzare i benefici, il modo migliore è consumarlo ogni mattina diluendo un cucchiaino ( quindi circa 20 ml) in un bicchiere d’acqua. L’abitudine di assumere aceto deve necessariamente essere abbinata ad un’alimentazione sana ed equilibrata.

Mangia grassi sani

No, non è un controsenso: vi sono molti cibi ricchi dei cosiddetti ”grassi sani”, che riempiono non solo il gusto, ma anche la pancia, grazie all’aumento del senso di sazietà.

Tra questi alimenti, menzioniamo:

  • YOGURT GRECO: non solo sano, ma anche ricco di un acido grasso speciale chiamato CLA, che aiuterebbe a ridurre il giro vita, ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue e prevenire dunque malattie cardiache;
  • PESCE: salmone, tonno e trota sono pesci molto grassi ma al contempo ricchi di omega 3, EPA e DHA che contribuiscono all’aumento della massa muscolare magra;
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA: perfetto su qualsiasi piatto, l’olio d’oliva sviluppa un effetto anti-insulina, cioè quell’ormone che determina il deposito di grasso al livello addominale. Anche l’aroma aiuta: il suo profumo stimola il senso di sazietà, limitando gli attacchi di fame!
  • AVOCADO: generalmente si pensa che l’avocado sia ricco di calorie e grassi. Questi ultimi, in realtà, sono grassi mono insaturi sani che, se assunti senza esagerare, apportano benefici all’organismo come la riduzione di trigliceridi e colesterolo;
  • UOVA: al contrario di come si crede, le uova, se controllate e biologiche, sono una grande fonte di proteine nonché alimenti molto versatili da cucinare;
  • NOCCIOLINE: sono ricche di grassi insaturi, antiossidanti e proteine di origine vegetali che contribuiscono al miglioramento del sistema digestivo. La frutta secca come le noccioline riduce di gran lunga il rischio di sviluppare malattie cardiache, diabete e ictus. La regola è sempre una: mai esagerare!
  • CIOCCOLATO FONDENTE: buone notizie per i più golosi. Il cioccolato fondente, rispetto a quello bianco o al latte, non solo è ricco di grassi sani, ma è una fonte di antiossidanti e proprietà anti-invecchiamento. Consumarne 2-3 quadratini al giorno non può che fare bene.

Assumi alimenti ricchi di fibre

Come visto con i cibi in precedenza, le fibre contribuiscono a farci sentire più sazi. Tra questi alimenti troviamo, ovviamente, quasi tutti i tipi di frutta ( ad esempio mele, pere, prugne) e di verdura ( ad esempio sedano, carciofi, carote).

Assumi alimenti ricchi di ferro

Tra questi abbiamo, ad esempio, legumi, cereali integrali, tuorlo d’uovo e carne bovina. Ma perché il ferro è così importante? Se il suo livello nel sangue è molto basso, avremo una riduzione dell’energia per praticare le attività di tutti i giorni e di conseguenza ci sentiremo più spossati.

Prova i probiotici

I probiotici proteggono l’apparato gastrointestinale da qualsiasi tipo di disturbo, grazie alla flora batterica microbiota che contrasta i patogeni ( naturalmente presenti nel nostro organismo), cioè quei batteri che potrebbero dare problemi a livello intestinale.

É fondamentale che vi sia un equilibrio tra i microorganismi ” buoni” e quelli ”cattivi”, affinché si evitino infezioni e malattie.

Ma quali sono gli alimenti ricchi di probiotici, che aiutano la flora intestinale? Oltre che attraverso alcuni integratori, questi possono essere assunti attraverso cibi fermentati o yogurt e altri latticini.

Lascia un commento